Vivo con cristalli che mi fanno vedere l'Universo, cerco la creatività negli occhi delle Persone e nel suono dell'Arpa.. non so chi sono, ma sto sentendo come muta il mio piacere interiore nel corso di questa vita .. Ho imparato che un pensiero può cambiare la rotta delle cose e il Cuore ne sostiene gli effetti...

Una tazza di Thè alla Rosa, pennelli, scarpe e cose morbide ..Crystal nel suo viaggio..

Cammino su un tappeto di pensieri fatto di Charoite

Vivere dentro di Sè è una grande lezione, da dove passano tutte le energie necessarie ed utili, per scoprire la creazione in tanti modi diversi, come se esistesse un potere novello e contemporaneamente   intinto   nell' antico, per far rivivere in molti modi la stessa sfaccettatura nell'essere umano...
Rifletto, mentre prendo  posto vicino ad una mostra che devo andare a visitare a Firenze, mi sono seduta quieta dove si posa il sole ancora, affianco a me un uomo sulla sessantina, dalle belle calze blu e la sigaretta che tiene appena in bocca, tutto dedito nel dialogare con un uccellino sfacciato che ha fame...
Effettivamente ogni volta che sono a Firenze tutto si tinge di magia, già da quando ero più piccola sapevo che era la mia città,  un'amore senza voce,   ho sempre   pensato a quella città, come la mia città..
Mi chiedo quanti collegamenti viviamo con un nostro passato lontano, quanto influisce nella nostra vita..
Ciò che ho imparato è che la consapevolezza di quello  che siamo stati sorge in svariati modi nel corso della nostra vita, come piccoli sipari che si aprono ancora nella nostra energia, ma che a volte godono di una Luce così fioca,  che è troppo lieve per mostrare  quello che portiamo dentro.  Mi è capitato, di farmi vivere da queste sensazioni intorpidite, un tocco veloce , lanciato su uno sfondo nebbioso della mente,  partecipe  nel mio cammino anche senza invito..
Quei sentori mi facevano vivere  qualcosa che conoscevo, ma che non aveva collocazione nella realtà presente, in questi passaggi di "riassestamento" mi sono concentrata sulla Charoite. 
La Charoite le prime volte che la utilizzavo, mi dava l'idea di una tela di colore di un'artista distratto, velluto viola che si spargeva sulla superficie levigata e che infrangeva pungenti dettagli di Luce.

Quando s' impara ad avere un rapporto interiore con i minerali, a poco a poco, facciamo affiorare tutte le facilitazioni che questi custodiscono ed emanano come frequenza, con questa Pietra , possiamo fare un grande lavoro  che ci porta nella direzione di liberarci della Paura di aver paura, un minerale che rafforza il proprio essere sui vari piani, portando spiccatamente autostima, considerazione di sè,ma non solo, rende più solidi anche i legami.
 Infatti le popolazioni mongole, la immergevano nel thè, lasciavano infondere la vibrazione nell'acqua e poi si spartivano la bevanda con l'intento di rafforzare i nessi tra i membri della famiglia. 
Ogni volta che qualcosa diventa più chiaro, diventa anche più forte, che sia una consapevolezza o gli impegni con qualcuno, anche se il passaggio successivo può essere la liberazione e il distacco di sinergie di vite passate, che continuano ad influire per vari motivi con quella presente.
Immergere se stessi nello sfondo di charoite è uno spunto per una splendida meditazione, un dipinto su cui possiamo muove i nostri passi, rivolti sempre di più verso una nuova espressione di noi stessi..

 


Cadono le sculture della psiche che abbiamo forgiato attraverso le credenze, si sfaldano quei vecchi ed ingombranti ammassi di paure, per lasciar spazio a passeggiate umide e sciarpe over size.
Cammino per Firenze su un tappeto di charoite nei miei pensieri, mentre vado ad ammirare la mostra...



Il quarzo Ametrino


Il Giradischi che va, con un vinile dall'atmosfera jazz, Robert Mitchell's Panacea-The Cups-, direttamente da Londra, sarà anche l'atmosfera di oggi che con la sua pioggia ricorda quel tepore, il thè alla rosa nella tazza bianca e quella luce fioca che entra dalla finestra blu..
Ogni volta che vengo in toscana per me è come un ritiro in me stessa e per le prossime due settimane questo è quello che mi spetta ..
Un ritiro, un compleanno soffuso, che dirige la sua attenzione verso la famiglia e non più solo verso me stessa, calcetti che si fanno sentire con prepotenza e cuffiette con il pelo bianco che mi fanno sognare ..
Ovviamente il mio viaggio ha un'accompagnatrice silenziosa, che da qualche giorno ha catturato la mia attenzione, una Pietra d' Ametrino. Elegante e sfiziosa, bella da guardare, la sua colorazione varia dal viola ametista fino a delle sfumature gialle dorate del quarzo citrino, un connubio che manifesta la forza dei due quarzi in uno..
Le capacità di rievocazione nell'essere dell'ametista , ci fanno entrare in contatto con vibrazioni elevate, pure e nobili sia sul piano mentale che emotivo, mentre il quarzo citrino custodisce in Sè quella chiave per connetterci alla materia passando da delle  porte mentali raffinate, una manifestazione curata e anche abbondante .

L'Ametrino è questo quadro che ha creato l'esistenza per far affiorare  dalla nostra interiorità l'energia della serenità, dell'equilibrio gioioso, una mente variopinta di pensieri viola e gialli,  che nelle loro capacità trasformative portano quella sferzata di ottimismo che coinvolge la fiducia verso i piani superiori di Sè, quasi come una tisana per il buonumore, di quelle magia e bevi che adoro tanto..
In giro per casa si respirano profumi di incenso e mandarino..


Tutto prima è stato un pensiero, qualunque cosa prima di prender vita è stato un pensiero forgiato da qualche forza e l'ametrino ci innesta quella chiave per scolpire nuovi pensieri,così da essere ispirati da un potenziale del tutto nuovo alla nostra percezione, quando si cerca qualcosa di inebriante, ma lucido, quando vogliamo raccogliere ispirazioni mai sfiorate questa Pietra ci fa decollare negli spazi luminosi del potenziale, ma ci dono anche la capacità di saper tradurre in gesti e atti concreti quello che sentiamo provenire da quegli spazi.

Avere una Visione Ametrina è un salto verso la Gioia,abbracci caldi che vengono dall'universo e da qualche buona lettura , la pioggia non è mai sembrata tanto dolce, in questo tepore d'autunno. ..


I Love The Universe


Una Lepidolite per il sonno d'Autunno


Cambio stagione,cambio ritmo, inizia il periodo della sciarpa, dell'essere coperti e un pò più alla ricerca di tisane che scaldano dentro e fuori..
In tutto questo scenario autunnale  che si mostra dalla finestra,il corpo e la mente hanno bisogno di risintonizzarsi con l'andamento della Natura sia nel periodo di veglia che di sonno, un'alleato che in questi frangenti può venire in soccorso è la Lepidolite .
Bella esteticamente, per me bellissima con tutta  la sua capacità di  riflettere la Luce, che penetra nell'inconscio e attutisce le inquietudini, l'adopero molto per rigenerare il sonno e sentirmi più riposata appena mi sveglio, la uso in diversi modi: sia sul comodino o vicino al letto, oppure la tengo tra le mani per un pò priima di andare a letto, in quel bel momento in cui si è una cosa sola con il divano e si capisce che la batteria si sta per spegnere. 
E' una pietra delicata, bisogna maneggiarla con cura e attenzione ...
Oltre a queste abilità vibrazionali che possiede,  aiuta a mantenerci distaccati dalle situazioni emotive impegnative, ovviamente come ho sempre detto, il risultato diventa soggettivo e cambia da individuo ad individuo, ma la cosa che mi piace di più dei minerali è che silenziosamente ci rimettono sull'onda vibrazionale che vogliamo padroneggiare con  consapevolezza. 
Il mio ciclo del sonno viene spesso messo a dura prova ultimamente, sintomo tra i tanti dei cambiamenti che mi stanno avvenendo ..
Una goccia tiepida sulla pelle la lepidolite,che mi ha fatto  avere un grande colpo di fulmine in una  bancarella nelle Marche, diversi anni fa..
Per purificarla la lascio fuori quando c'è la Luna piena oppure utilizzo delle musiche in continuazione che le rigenerano.. 

Siccome non è adatta ad essere immersa nell'acqua , quando voglio fare un elisir mi limito a prendere una brocca colma d'acqua e circondarla da queste pietre, lascio che l'energia s'impregni nelle molecole dell'acqua per circa due giorni..

Custodisce in sè la pace e la calma, non a caso veniva chiamata la pietra della pace..
Sul piano emozionale è molto utile per calmare gli stadi d'ansia, assimila questo stato d'animo ed è bene poi pulirla accuratamente, dare un ringraziamento all'elementale che è capo di questo minerale e  che ne dirige le energie, credo che lo scambio di cure e attenzioni sia una dolcezza che può aiutare i diversi "mondi" ad entrare in contatto...
La Gentilezza è un linguaggio universale che va oltre tutte le lingue del mondo.




I Love Me




Tutto è partito dalla voglia di condividere momenti di Leggerezza e di Profondità, in un contesto di Armonia e bellezza, così è nato I Love Me, un pomeriggio dedicato al stare bene senza pretese, uno straordinario mix di idee, fatte su misura per accogliervi..
Tra drappi e cristalli che si fanno protagonisti con la loro bellezza in campane di vetro, candele e design,abbiamo incorniciato un momento speciale con  l'eleganza di forme d'arte della natura, i minerali.
L'autunno e il cambio delle tonalità dei colori, saranno partecipi con raffinatezza,  grazie ai fiori e le delicate note delle loro sfumature, composizioni con nuance vinaccia, cipria e polvere apriranno le porte ai presenti, in questo spazio in Via Mazzini  a Gallarate allestito con cura..
Potrete assistere ad un bagno di Gong e farvi accarezzare dai gesti di una cerimonia del thè cinese, passeggiare tra le bacche di stagione pronte a diventare succosi frullati, questo è il mondo di I Love Me. 
Con Martina, Elisa, Stefania, Valentina ,Sara e Paola potrete stare in questa atmosfera di condivisione conoscendoci e conoscendovi ...
Nell'Atelier  Crespi via Mazzini 7 Gallarate, dalle ore 16, 30 alle ore 19, 30..
Vi aspettiamo
evento gratuito








I Love Me
I Love The Universe 

Un Bagno di Blenda

Il nostro Essere è come il mare, sempre in un continuo movimento, ma solo quando questo scuote la nostra quiete, lo consideriamo cambiamento,eppure in ogni piccolo istante qualcosa si modifica tra le nostre dita..
Infatti se pur sottile, impalpabile e silenzioso, il movimento della nostra Evoluzione ci conduce in spazi innovativi del nostro Essere, ma se non riconosciamo quello che stiamo guardando, entra la paura al cambiamento, dimenticandoci che sono tutti Paesaggi interiori riflessi al nostro esterno..

Quando voglio sentirmi protetta, al sicuro, confido fortemente nella Protezione della mia Anima e in quel che sto ricevendo, ma so anche che un piccolo aiutino non guasta mai, così ciò che non riesco a trasformare da me, delle mie convinzioni limitanti , lo affido all'afflusso di Luce  dalla Blenda. 
Una Pietra dall'Energia forte, la si sente intensa anche subito dopo che è stata appoggiata al corpo, il suo aspetto frastagliato e luminoso fa intuire come agirà nel nostro campo energetico, in modo genuino, "tirando fuori" tutti gli schemi che ingombrano il momento Presente . La Blenda, crea la facilitazione a far si che le vecchie credenze, siano smantellate con semplicità, custodisce nella forma Minerale, lo stesso principio della creazione del smuovere per poi ricostruire. 
E' adatta nella riprogrammazione,dal livello inconscio al settimo piano d'esistenza, creando l'irraggiamento immediato, per alcuni inizialmente diventa difficile da sopportare, per questo consiglio la tenuta sul corpo per 5 o 6 minuti, solo per osservare come tutta l'energia della persona l'accoglie, nel caso in cui si stimolano fastidi di varia natura, si può agire grazie alla sua emanazione, posizionandola non più sul corpo,tenendola in mano oppure facendosi facilitare da un quarzo di rocca, attraverso dei movimenti circolari o striati(pochi e poi tutta la zona deve essere resa omogenea tramite degli accarezzamenti aurici).
Si possono fare anche dei veri propri" bagni "di Blenda nel campo aurico, basta posizionarle 4 o 5 intorno al corpo, meglio se nel primo tratto del corpo astrale , perchè in quel punto  s'intersecano della dimensionalità specifiche , come molte leggi che agiscono per l'evoluzione e gli scambi della materia astrale. 
La blenda provvederà a pulire da radiazioni lo strato aurico e a stimolare i sensi fisici, come gusto, olfatto, tatto a seconda della natura della persona che la utilizza. 
Ottima per dei viaggi interni verso la conoscenza di Sè. 
Consiglio di essere accorti nel suo utilizzo, perchè quando la Blenda vibrazionalmente inizia il processo di smantellamento degli ammassi di credenze limitanti , diverse persone mi hanno confidato la sensazione di rottura che hanno percepito, così consiglio di dare al campo di irradiazione della Blenda stabilità con dei quarzi citrini, questo accostamento attenuerà quella dispersione che si potrebbe manifestare.
Dalla mia esperienza , ogni minerale deve essere ascoltato, come quando si ascolta uno strumento musicale o un'intera orchestra se agiscono in più pezzi,bisogna  esser pronti a facilitare il brano che l'universo vuole accordare per il ricevente .. 
Con l'esperienza, si stimolerà un senso interno capace di riconoscere l'Armonia che proviene da questo splendido Mondo ..

Auguro ad ognuno di voi una splendida Giornata 
E' giunta l'ora del mio" bagno di Blenda".
I Love The Universe